Ogni giorno è con te

23 Agosto, Venerdì
Login

Casi&Pareri

Indietro

Assistente tecnico che si reca all'esterno senza utilizzare il badge: il DS riceve una contestazione di addebito...

 06/05/2019
 Personale a.t.a.
 
Dirigente scolastico: responsabilità

#uscita #badge #rilevazione #dsga #orario #uscire #servizio #sottoscritto #indicare #presenza
Domanda
Gent.ma redazione, sono D.S. di un IIS.
Ho ricevuto una contestazione di addebito dall'UCPD Regionale in quanto ho dichiarato in forma scritta che "un assistente tecnico ha avuto spesso il permesso di assentarsi dall’Istituto per esigenze della scuola in orario di servizio, senza segnalare tramite badge l’uscita stessa. Tali uscite, di cadenza mediamente settimanale, erano commissionate all'A.T. per le sue competenze dal sottoscritto o dalla DSGA e si configuravano come indispensabili impegni di servizio. Tali uscite sono sempre state tempestivamente comunicate dal sig. XXX a me e/o alla DSGA".
Mi si accusa di mancato esercizio dell'obbligo di vigilanza e di mancata osservanza della normativa in merito alla rilevazione delle presenze del personale amministrativo, oltre alla violazione degli obblighi legati alla responsabilità disciplinare e del codice di comportamento dei dipendenti pubblici.
Preciso che abbiamo anche una sede che dista xx km da quella principale e che l'A.T. era chiamato ad andarvi per ragioni di servizio. In questi casi mi sembrava giusto non far passare il badge in uscita in quanto ritenevo l'A.T. in "continuità di servizio". Analogamente con una certa frequenza l'A.T. deve uscire per piccoli ma specifici acquisti o per consulenza per tempi generalmente piuttosto brevi.
Preciso che l'A.T. al suo ritorno presentava una specifica dichiarazione, su un modello della scuola, nella quale venivano indicate le ragioni di servizio, oltre l'orario di uscita e di entrata.
Sia nel piano delle attività predisposto dal DSGA che nel nostro regolamento badge è indicato che l'AT in questione possa uscire per incarichi di servizio ed è indicata questa procedura per i relativi riscontri.

Chiedo quindi se questa pratica (che è da me condivisa) sia da censurare, se il sottoscritto sia addirittura da sanzionare per le suddette ragioni o se potete darmi qualche consiglio per la difesa, anche considerando che il responsabile dell'orario di lavoro è comunque il DSGA.
Vi ringrazio
©2002-2019 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma tel +39 0521 299350 fax +39 0521 952340 - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002
  Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!