Ogni giorno è con te

8 Dicembre, Mercoledì
Login

Casi&Pareri

Indietro

Presa di servizio differita del personale a t.d. causa infortunio e inserimento nel portale SIDI...

 22/11/2021
 Personale docente
 
Personale: presa di servizio

#sidi #presa #differire #portale #contratto #nomina #infortunio #servizio #decorrere #tempo
Domanda
Gentilissimi pongo un quesito, molto dibattuto, sulla presa di servizio differita del personale a tempo determinato e, soprattutto, il relativo inserimento nel portale SIDI.
Un docente viene nominato da GPS nel mese di settembre ma comunica che differisce la presa di servizio causa infortunio chiedendo fin da subito la stipula del contratto ai fini della decorrenza giuridica.

Si chiede se in base alla nota sulle supplenze annuali, che cita soltanto che la nomina produce gli effetti economica dalla presa di servizio, decorrerà anche la posizione giuridica in modo retroattivo sin dal giorno della nomina. Si evidenza che da interpello dell'ATP la risposta è stata negativa in quanto tutto decorre dalla presa di servizio, sia giuridica che economica essendo personale a tempo determinato.

Si chiede, se decorre anche la parte giuridica in modo retroattivo, trattandosi di personale a tempo determinato, come inserire il contratto al SIDI che di fatto non permette di differenziare la nomina giuridica da quella economica, a differenza del personale a tempo indeterminato. Anche in questo caso nessuna risposta da parte del help desk del portale.

Si chiede come poter chiamare un supplente in attesa del rientro del titolare che ha differito la presa di servizio, anche in questo caso il SIDI non prevede nulla come inserimento.

Facciamo dei contratti cartacei da inviare alla RGS competente, sia al docente nominato che al supplente?

Di fatto ci troviamo in una situazione paradossale tra normativa poca chiara che cita solo la parte economica, il docente che pretende il contratto retroattivo per la parte giuridica con diffida di adire al Tribunale, l'aspetto pratico del portale SIDI che non ci fa operare e, da non sottovalutare, il diritto del discente ad avere l'insegnante, con le relative pressioni da parte della famiglia.

Vi ringrazio per l'attenzione.
©2002-2021 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002
  Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!