Ogni giorno è con te

19 Gennaio, Domenica
Login

Casi&Pareri

Indietro

Vorremmo attivare una "scuola al pomeriggio" secondo la programmazione ordinaria dei corsi svolti al mattino...

 13/01/2020
 Scuola secondaria e corsi postsecondari
 
Organizzazione/inizio/termine attività: orario settimanale

#pomeriggio #città #programmazione #offerta #diurno #turno #ostacolo #curiosità #fuga #orario
Domanda
Nella nostra zona della città metropolitana mancano evidentemente Istituti di istruzione secondaria di secondo grado: molti ragazzi sono costretti ad andare lontano perché le scuole esistenti non hanno a disposizione abbastanza aule. Chiedo se sia possibile – in linea teorica – proporre un’offerta in orario pomeridiano, vale a dire una ‘scuola al pomeriggio’ accanto alla ‘scuola al mattino’, ovviamente in modo stabile, accettata dagli utenti, per cinque anni, secondo la programmazione ordinaria dei corsi del diurno.

La possibilità mi si è prospettata dopo un periodo di doppi turni provocato da cause di forza maggiore: gli allievi e le loro famiglie hanno capito le difficoltà originate da un atto vandalico gravissimo, si sono adeguati a rotazioni di orario. Un giorno, in una classe del biennio, ho chiesto agli studenti - a titolo di curiosità - quanti di loro sarebbero stati interessati a una 'scuola del pomeriggio' e il risultato è stato sorprendentemente elevato (quasi un terzo). Anche tra i docenti, alcuni hanno detto che - potendo scegliere - preferirebbero insegnare al pomeriggio.

Ovviamente siamo nel campo della prima considerazione di un'ipotesi, che non mi pare priva di problemi, ad esempio a livello di organico. Ci sarebbe il rischio di una fuga dei docenti, una parte dei quali sicuramente non accetterebbe grandi oscillazioni di orario: problemi forse neppure risolvibili dando alla scuola del pomeriggio un codice meccanografico particolare, dal momento che l’organico di Istituto è unitario.

Vi ringrazio per le considerazioni che potrete fare su un'ipotesi del genere, che eventualmente sarebbe una soluzione estrema a una situazione grave, di cui dovrebbe farsi carico, in primo luogo, la Città metropolitana, competente per la programmazione dell’offerta formativa sul territorio.

Grazie
©2002-2020 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma tel +39 0521 299350 fax +39 0521 952340 - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002
  Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!