Ogni giorno è con te

6 Giugno, Sabato
Login

Casi&Pareri

Indietro

Esclusione dalle graduatorie per omessa dichiarazione di una condanna "patteggiata"...

 15/05/2020
 Personale a.t.a.
 
Personale/ATA: graduatorie

#condanna #pena #dichiarazione #casellario #allegato #decadenza #assunzione #dichiarare #dpr #graduatoria
Domanda
Con la presente si chiede un parere riguardante i provvedimenti intrapresi nei confronti di una collaboratrice scolastica a tempo determinato assunta da questo Istituto.
La dipendente all’atto della presentazione della domanda di inserimento nelle graduatorie di istituto di terza fascia del personale a.t.a. per il triennio 2017/2020 (allegato 1) ha dichiarato di non aver riportato condanne penali (il modello prevede che i dati riportati dall’aspirante assumano valore di dichiarazioni sostitutive rese ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445).
In sede di prima assunzione a tempo determinato presso il ns. istituto la dipendente ha dichiarato con autocertificazione sostitutiva ai sensi del DPR 445 del 2000 di non aver riportato condanne penali (allegato 2).
All’esito della verifica di quanto sopra dichiarato attraverso riscontro del Certificato del Casellario Giudiziale, la dipendente è risultata destinataria nell’anno 20xx di un provvedimento che prevede la sospensione condizionale della pena e il beneficio della non menzione (allegato 3).
Ravvisando la fattispecie della dichiarazione mendace, si è provveduto così come previsto dalla normativa vigente, al depennamento dalle graduatorie di istituto, al mancato riconoscimento ai fini giuridici del servizio prestato e alla denuncia alla competente autorità giudiziaria per falsa dichiarazione (allegati 4 e 5).
Successivamente è pervenuta a questo istituto, da parte dell’avvocato nominato dalla collaboratrice scolastica, la richiesta di annullamento (Allegato 6) dei provvedimenti presi adottando quale motivazione che l’interessata non era tenuta a dichiarare la presenza di condanne di cui è prevista la non menzione ai sensi dell’art. 28 comma 8 del T.U. del Casellario Giudiziario così come modificato dal D.Lgs. n. 122/2018.
Si chiede pertanto un parere in merito alle azioni intraprese da questo istituto nei confronti della dipendente e, nel caso risultassero non corrette, alle eventuali azioni di rimedio da porre in essere.
©2002-2020 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002
  Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!