Ogni giorno è con te

7 Luglio, Martedì
Login

Casi&Pareri

Indietro

Casellario giudiziale: dichiarazioni non veritiere di due docenti su alcuni reati risalenti nel tempo...

 29/06/2020
 Segnalazioni
 
Contenzioso e responsabilità: personale sottoposto a procedimenti penali

#casellario #reato #condanna #ammenda #arresto #pena #dichiarazione #ebbrezza #provvedimento #menzione
Domanda
Sono la Dirigente scolastica di un Istituto comprensivo. Da un controllo dei certificati del casellario giudiziale, ho constatato che per due docenti a t.d. essi riportavano un provvedimento ciascuno per reati avvenuti più di 10 anni fa.
Per il primo docente si legge:
- provvedimento con sentenza di applicazione della pena su richiesta delle parti (art. 444, 445 C.P.P.) parzialmente annullata dalla Corte di Cassazione reato di falsità materiale commessa dal privato in autorizzazioni amministrative art. 477,482 C.P.; dispositivo attenuanti generiche art.62 bis C.P. reclusione mesi 1 giorni 26 e ritenute le diminuenti di rito del patteggiamento.
Per il secondo docente:
- guida in stato di ebbrezza...; dispositivo arresto giorni 5 e ammenda 90 euro con sostituzione della pena dell'arresto di giorni 5 con l'ammenda di 200 euro e sospensione della patente di guida per 15 giorni come pena accessoria.
Nella dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445 del 2000 rilasciata da entrambi i docenti al momento della stipula del contratto veniva dichiarato "di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatari di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di sicurezza e di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziario ai sensi della vigente normativa".
L'ufficio scolastico regionale a cui ho fatto la segnalazione ha confermato che i reati non sono ostativi e non ha dato alla falsa dichiarazione rilevanza disciplinare, citando l'istituto della non menzione della condanna nel certificato del casellario giudiziale spedito a richiesta dei privati
Ora vorrei sapere se comunque devo segnalare la dichiarazione non veritiera all'autorità giudiziaria, anche alla luce dell'art.28 comma 8 del D.P.R. 313 del 2002 (novellato dal D.Lgs.122 del 2018). Qualora i docenti non fossero obbligati a dichiarare i suddetti reati, se la dichiarazione ha la data antecedente al novembre 2019 (mese di entrata in vigore del nuovo casellario giudiziale), va comunque segnalata all'Autorità giudiziaria?
Grazie
©2002-2020 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002
  Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!