Ogni giorno è con te

11 Agosto, Martedì
Login

Casi&Pareri

Indietro

Emergenza sanitaria: il gestore del servizio ristoro chiede la proroga del contratto e la riduzione del canone...

 16/07/2020
 Forniture
 
Acquisti/forniture/contratti: servizio di ristoro

#spoliazione #ditta #equilibrio #nars #proroga #contratto #codice #articolo #revisione #concessione
Domanda
La ditta con cui abbiamo in essere un contratto di concessione del servizio ristoro a mezzo di somministrazione bevande calde e fredde, snack con distributori automatici ci ricorda che, in considerazione dell’emergenza sanitaria, nelle scuole sono state sospese le attività didattiche in presenza.
La ditta sostiene che la sospensione dell’attività che è stata più volte confermata e che ciò di fatto ha comportato l’interruzione forzata del servizio del contratto stipulato con noi.
Scrivono dunque una lettera in data 6/07/2020 volta ad evidenziare come quanto accaduto, integri le fattispecie previste dagli articoli 1256, 1463 e 1464 (nonché, ove mai applicabile, quelle dell’articolo 1468) del codice civile; dicendo altresì di procedere ai sensi dell’articolo 165 del decreto legislativo 50/2016.
La ditta asserisce che le misure adottate unilateralmente dal governo hanno di fatto comportato la spoliazione della società dalla possibilità di espletare il servizio in concessione.
La ditta ritiene che si debba procedere ai sensi dell’articolo 1464 del codice civile, le cui previsioni sono volte a controbilanciare la spoliazione di fatto del servizio, determinando dunque la riduzione della prestazione contrattualmente prevista; inoltre la ditta considera di tenere conto delle previsioni di cui ai commi 1 e 6 dell’articolo 165 del codice degli appalti che espressamente comminano la necessità di ristabilire gli equilibri economici sottesi ad un contratto di concessione in presenza di “condizioni operative non normali”.
Vengono poi presentate - nella lettera- altre considerazioni al dirigente scolastico, relativamente ad es. ai costi comunque sostenuti per pagamento dei dipendenti.
Si richiede un parere in merito a quanto proposto dalla società xy la quale propone formalmente:
1) di essere disponibile a riconoscere comunque il 30% del contributo per l’anno 2019/2020;
2) prorogare, anche avvalendosi di quanto previsto dall’articolo 107 del codice degli appalti per un ulteriore anno scolastico la durata del contratto in oggetto, consentendo così alla ditta di ritrarre la dovuta utilità dagli investimenti effettuati nei distributori automatici e recuperare l’onere dell’ammortamento comunque sopportato in conto economico nel periodo di sospensione dell’attività.
Vengono poi riportati i nomi di altri enti che hanno già sottoscritto la proroga.
Il quesito è questo:
Il nostro istituto ha stipulato lo scorso agosto un contratto triennale.
Come possiamo adesso decidere per un ulteriore anno di proroga, quando il contratto scadrà ad agosto 2022?
È lecito? È obbligatorio?
Vi ringrazio molto
La dirigente
--
©2002-2020 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002
  Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!