Ogni giorno è con te

27 Novembre, Venerdì
Login

Casi&Pareri

Indietro

Un docente rinuncia ai compensi accessori: i contributi vanno versati?

 10/11/2020
 Autonomia gestionale e finanziaria
 
Trattamento economico: cedolino unico

#liquidare #importo #versare #compenso #contributo #restituzione #rinunciare #somma #cedolino #annullamento
Domanda
Questo Istituto ha liquidato attraverso il cedolino unico dei compensi accessori ad un docente derivanti da un incarico assunto, firmato per accettazione, il cui importo è stato definito in sede di Contrattazione Integrativa di Istituto.
L'importo è stato già liquidato al docente attraverso il cedolino unico con fondi disponibili sul Cap. 2549 Piano Gestionale 5 (FIS) per l'incarico di Responsabile di un laboratorio di informatica.
L'importo netto di € 102,54 è stato riversato dal docente sul conto corrente dell'Istituto (pur invitato a non farlo in quanto trattasi di fondi FIS liquidati dal MEF), motivando la decisione a seguito della mancata presenza in Istituto per diversi (lock down), mentre l'importo liquidato era stato già rivisto a giugno 2020 in sede di C.I.I. riadeguandolo tenendo conto i mesi lavorati.
Sembra che da codice civile il lavoratore può rinunciare ai compensi accessori ma i contributi vanno comunque versati, in questo caso ci si chiede se rimane comunque l'imponibile sia ai fini contributivi che fiscali.
Diversamente se vogliamo considerare come un errore di liquidazione (perchè Lui chiede il ristorno dei contributi/ritenute che dalla Certificazione Unica imponibile fiscale e quindi annullamento anche dell'IRPEF, sembra che forse la Ragioneria può annullare l'operazione di liquidazione (comunque da verificare avendo già liquidato i compensi).
In quest'ultimo caso se possibile? Ci rimane di conoscere le coordinare bancarie dell'IBAN e l'intestazione del conto su dove riversare le somme erroneamente versate nel c/c dell'Istituto da parte del docente e lo stesso dicasi su dove la Ragioneria può versare i contributi e le ritenute stornate, da comunicare in sede di richiesta di annullamento
Si chiede gentilmente assistenza per identificare correttamente le modalità da seguire in merito a quanto sopra riportato.
©2002-2020 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002
  Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!