Ogni giorno è con te

22 Aprile, Giovedì
Login

Casi&Pareri

Indietro

Sospensione dell'attività didattica in presenza e lavoro agile: una docente chiede di astenersi dal lavoro per poter assistere i figli...

 24/03/2021
 Personale docente
 
Organizzazione/inizio/termine attività: sospensione attività didattica

#figlio #impossibilità #prestazione #fruire #casa #beneficio #svolgere #presenza #dpcm #modalità
Domanda
Buongiorno, sono il Dirigente Scolastico del Liceo xxxxx di xxx. Chiedo cortesemente un parere in merito alla seguente questione.
A seguito di quanto disposto dall'art. 48 del DPCM 2 marzo 2021 e fatte salve le situazioni specificate dall'art. 43 del medesimo DPCM, considerato che dal 15 marzo il xxxx è "zona rossa", i docenti della mia scuola svolgono per la maggior parte la loro prestazione lavorativa in modalità agile da casa. La scuola garantisce comunque a tutti i docenti la possibilità di effettuare lezioni a distanza dai locali scolastici per ragioni indifferibili e in caso di impossibilità a svolgere la prestazione lavorativa con qualità ed efficacia da casa per eventuali ragioni tecniche (assenza o limiti della connettività domestica) o didattiche (necessità di utilizzare spazi, strumentazione, materiali e sussidi didattici presenti a scuola).
Una docente, visto quanto indicato dall'art. 2, comma 2, del D.L. n.30 del 13 marzo, ha tuttavia chiesto di poter fruire della possibilità di astenersi dal lavoro, avendo figli minori di 14 anni da accudire a casa, essendo anche per loro stata sospesa l'attività didattica in presenza.
Considerato che il comma 2 dell'art. 2 del D.L. in parola prevede che tale beneficio possa essere fruito "nelle sole ipotesi in cui la prestazione lavorativa non possa essere svolta in modalità agile", si chiede se tale impossibilità debba essere intesa in ragione della natura della prestazione lavorativa (in tal senso, l'impossibilità non sussisterebbe, visto che i colleghi docenti stanno svolgendo il loro lavoro in modalità agile, diversamente da quanto invece accade per i collaboratori scolastici, la cui prestazione non può che essere in presenza; se così fosse, ritengo che la docente dovrebbe fruire di congedo parentale) oppure della specifica situazione del lavoratore (la docente in tal senso sarebbe nell'impossibilità di svolgere il proprio lavoro in modalità agile perché nel suo orario di servizio deve invece occuparsi dei figli piccoli a casa; tale interpretazione potrebbe forse trovare rinforzo da quanto previsto sempre dal comma 2 dell'art.2 secondo periodo, che indica che il beneficio può essere riconosciuto anche ai genitori di figli con disabilità accertata ex Legge 104, lasciando forse intendere che sia la condizione del lavoratore e non la natura della prestazione a determinare l'impossibilità della prestazione).
Grazie per la Vostra attenzione.
©2002-2021 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002
  Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!