Ogni giorno è con te

13 Agosto, Sabato
Login

Casi&Pareri

Indietro

Un parere sulle modalità di calendarizzazione delle verifiche dedicate agli studenti con giudizio sospeso...

 28/06/2022
 Autonomia didattica, organizzativa e di ricerca
 
Ordinamenti/didattica/esami secondo ciclo: recupero debiti

#recupero #scrutinio #verifica #agosto #flessibile #inclusiva #composizione #esame #debito #classe
Domanda
Al termine del primo anno di incarico nell’attuale scuola di servizio, il Collegio dei Docenti ha stabilito, in difformità alla calendarizzazione proposta dallo scrivente, che vedeva la conclusione degli esami per il recupero del debito entro il 31 agosto, l’inizio di tali esami dal 1 settembre. La motivazione addotta, sulla spinta di una docente componente la RSU, è stato il fatto di agevolare gli alunni di origine straniera che fanno ritorno in patria e rientrano alla fine di agosto. Dunque, sebbene il vero motivo sia di natura sindacale, è stata accolta dal Collegio la proposta di natura “inclusiva”.
Detto ciò, sappiamo che l’O.M. 92/2007, adottata ai sensi dell’art. 9 del D.M. 80/2007 recante norme per il recupero dei debiti formativi entro la conclusione dell’anno scolastico, disciplina all’art. 8 le verifiche finali e l’integrazione dello scrutinio finale in caso di sospensione di questo. Il c. 6, in particolare, prevede: “la competenza alla verifica degli esiti nonché alla integrazione dello scrutinio finale appartiene al consiglio di classe nella medesima composizione di quello che ha proceduto alle operazioni di scrutinio finale.” Ciò al fine di per garantire la regolarità della valutazione e degli scrutini integrativi. Inoltre, il comma 1 stabilisce che “Salvo casi eccezionali, dipendenti da specifiche esigenze organizzative debitamente documentate, le iniziative di recupero, le relative verifiche e le valutazioni integrative finali hanno luogo entro la fine dell’anno scolastico di riferimento. In ogni caso, le suddette operazioni devono concludersi, improrogabilmente, entro la data di inizio delle lezioni dell’anno scolastico successivo”, ed il comma 2 che: “Le operazioni di verifica sono organizzate dal consiglio di classe secondo il calendario stabilito dal collegio dei docenti e condotte dai docenti delle discipline interessate, con l’assistenza di altri docenti del medesimo consiglio di classe…”
Una norma più recente, il DPR 122 del 2009 al comma 6 dell'art.4 recita testualmente:
"A conclusione degli interventi didattici programmati per il recupero delle carenze rilevate, il consiglio di classe, in sede di integrazione dello scrutinio finale, previo accertamento del recupero delle carenze formative da effettuarsi entro la fine del medesimo anno scolastico e comunque non oltre la data di inizio delle lezioni dell'anno scolastico successivo”.
In sostanza si chiede se:
1) la motivazione addotte possa essere considerata valida ai sensi del comma 1 dell’art. 8 dell’OM 92/2007 e che fare in caso contrario
2) se il C.d.D possa stabilire una calendarizzazione degli esami di recupero oltre il 31 agosto, ovvero se la disposizione di cui al punto 1) possa essere considerata “flessibile” anche in considerazione di quanto espresso dal DPR 122/2009
3) Se l’effettuazione degli esami di recupero a settembre possa, ed in che modo, essere fonte di ragionevole contenzioso da parte dell’utenza a causa della differente composizione del consiglio di classe (che in realtà può esserci anche ad agosto, causa malattia o docenti con contratto al 30 giugno che non accettano l’incarico per il tempo necessario allo svolgimento degli esami e dei relativi scrutini)
4) Come comportarsi in futuro: imporre tassativamente il recupero entro il 31 agosto (sempre che sia possibile) o accettare differimenti con motivazioni come quella addotta.

ringrazio anticipatamente per la risposta.
©2002-2022 Italiascuola.it s.r.l., Via Bernini 22/A - 43100 Parma - e-mail info@italiascuola.it - P.I. 06851861002 Testata giornalistica (Reg. al Trib. di Roma n. 120/2002 del 27 marzo 2002) ISSN 2465-2504.
Direttore responsabile: Ruggero Cornini. Ente accreditato per la formazione del personale della scuola con Decreto MIUR del 10-07-2009
Sede legale
Viale del Policlinico n. 129/A Roma (RM) - Iscritta al Registro Imprese di: ROMA C.F. e numero iscrizione: 06851861002 Iscritta al R.E.A. di ROMA al n.994736 Capitale Sociale sottoscritto: 100.000 Interamente versato Partita IVA: 06851861002

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella COOKIE POLICY.

Gentile utente, se vede questo messaggio è possibile che ci sia un problema con l’account che sta utilizzando per accedere a Italiascuola.it.

Per verificare che abbiate un utente abilitato, cliccate sul vostro nome in alto a destra. L'account abilitato sul quale cliccare presenterà l'icona "ITLS" sulla sinistra.

Se siete abbonati ai servizi telematici di Italiascuola.it, la prima volta che accedete al nuovo sito dovete inserire le vostre vecchie credenziali (username e password) e seguire la procedura di conferma dati. Troverete le istruzioni utili per eseguire l’autenticazione qui. Se avete già effettuato il primo accesso al nuovo sito e non riuscite più a entrare, oppure se non siete abbonati e volete scoprire come si fa, scriveteci pure a info@italiascuola.it e vi aiuteremo. Grazie!